ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

E al volante c'era un pesce

Lettura in corso:

E al volante c'era un pesce

Dimensioni di testo Aa Aa

Un laboratorio dei Paesi Bassi ha realizzato
quello che definiscono il primo veicolo guidato da un pesce. Il prototipo del “Fish on Wheels” assomiglia a una vaschetta deambulante guidata da un telecomando. Una webcam registra i dintorni e i movimenti del pesce in sintonia con i quali vengono dirette le ruote del veicolo.

Ma non è un gioco. Gli autori sono soprattutto interessati alla realizzazione di prodotti di intelligent imaging ed hanno creato un sistema che svela le possibilità future della ricongnizione delle immagini.

THOMAS DE WOLF, RICERCATORE:
“E’ inoltre possibile creare sistemi e prodotti per la visione del computer e la ricognizione delle immagini come base per l’interazione”.

Gli esperti olandesi sostengono che con una migliorata visione del computer le sue facoltà potranno svilupparsi con la fruibilità di nuovi prodotti.

THOMAS DE WOLF, RICERCATORE:
“Crediamo che grazie alla vista del computer sia possibile interagire in modo logico perchè questo è anche il sistema col quale l’uomo interagisce con gli altri: noi vediamo le cose, il linguaggio del corpo equivale al 90% di tutto il linguaggio quindi se riusciamo a fare questo con una telecamerA e un programma credo sia possibile realizzare prodotti che possano interagire in modo piu’ naturale con l’esterno e questo è un risultato d’alto livello”.

Questi esperti sostengono che le possibilità di riuscire a giocare con i nostri pesciolini saranno sempre piu’ a portata di mano.