ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

MH 17: il cordoglio degli olandesi

Lettura in corso:

MH 17: il cordoglio degli olandesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il lutto nazionale non è cosa che riguardi solo le istituzioni, c‘è una forte partecipazione emotiva della popolazione: in tutta l’Olanda, ad Amsterdam come ad Eindhoven, dove si è recato l’inviato di Euronews.

“È pazzesco, sono scioccato non riesco a crederci. Non puoi credere che ai nostri tempi della gente in un aereo civile venga uccisa senza motivo, anche in una zona di guerra”.

“Stamattina abbiamo per prima cosa messo la nostra bandiera a mezz’asta. Perché i nostri pensieri sono con le famiglie che hanno pero i loro cari”.

È una città semi-deserta, di mattina: molti sono partiti in vacanza, molti non hanno proprio voglia di uscire, in un giorno come questo. C‘è chi lavora, come in questo negozio, ma la mente è a quelle famiglie:

“È un giorno nel quale tutti pensano a quella tragedia, e anch’io. Nella mia famiglia abbiamo indossato tutti un braccialetto nero in segno di lutto, per i parenti delle vittime”.

“Ti viene da pensare che la guerra sia più vicina di quello che sembra. Può essere pericoloso non solo andare nell’Ucraina orientale, ma anche in altri Paesi”

Ora si dovranno attendere i tempi dell’inchiesta, scaveranno tutti a fondo in cerca di una verità sui responsabili, sui loro referenti politici. A loro, alle famiglie, servono però alcune risposte immediate:

James Franey, euronews:
“Restano molte domande senza risposta per i parenti delle vittime. Come sia avvenuto lo schianto, ma anche quanto ci vorrà per recuperare i corpi che ancora mancano, e poi perché l’aereo sia stato fatto passare sopra l’Ucraina orientale”.