ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

MH17, il Consiglio di Sicurezza Onu condanna ma non parla di "abbattimento"

Lettura in corso:

MH17, il Consiglio di Sicurezza Onu condanna ma non parla di "abbattimento"

Dimensioni di testo Aa Aa

Condanna unanime ma duello sulla definizione di quanto accaduto al volo MH17.
Anche la Russia, con i 15 membri del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha votato la risoluzione che esige l’accesso al sito dello schianto, per i rilevamenti degli esperti internazionali, un documento proposto dall’Australia. Julie Bishop, il ministro degli Esteri australiano ha dichiarato: “È spregevole che l’accesso sia stato negato. È un affronto alle vittime e alle loro famiglie. Tutti gli Stati, i gruppi armati, tutti devono cooperare all’inchiesta”.

Il voto favorevole della Russia è giunto dopo una lunga trattativa, come dichiara Vitaly Churkin, ambasciatore russo all’Onu: “La Russia è pronta a fornire l’assistenza necessaria, nell’organizzare e nel condurre un’inchiesta internazionale imparziale. I militari russi e gli altri ufficiali sono già stati istruiti a tal proposito”. “Accogliamo con favore il sostegno russo alla risoluzione di oggi – ha detto l’ambasciatore statunitense presso l’ONU – ma non sarebbe stata necessaria se la Russia avesse usato il proprio peso politico con i separatisti, perché abbassassero le armi e permettessero l’ingresso sul sito agli esperti internazionali”.

Nel documento approvato non si parla di “abbattimento” del velivolo, ma più vagamente di “distruzione”, evento non necessariamente collegabile allo sparo di un missile.