ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Canto contro le bombe, firmato Mohammed Assaf

Lettura in corso:

Canto contro le bombe, firmato Mohammed Assaf

Dimensioni di testo Aa Aa

La sua difficile vita nel campo di rifugiati “khan younis”, Striscia di Gaza, non gli ha impedito di coronare i suoi sogni e diventare un famoso cantante.

Nonostante il blocco di Gaza, Mohammed Assaf ha suscitato l’attenzione globale cantando nella cerimonia di apertura dei mondiali di calcio in Brasile.

L’anno scorso il 24enne Assaf aveva vinto “ Arab Idol”. Euronews lo ha intervistato il cantante in relazione ai fatti di Gaza e la grave situazione umanitaria che si è creata in seguito ai bombardamenti israeliani.

Mohammed Assaf, cantante :“I bambini sono sotto le bombe, esposti all’attacco e all’assedio tutte cose che compromettono il loro equilibrio psichico, le istituzioni internazionali devono intervenire, gli organismi umanitari devono aiutarli, devono vedere quello che accade a Gaza, devono smettere di bombardare per salvare la vita dei bambini”.

Assaf non è solo il primo palestinese che ha vinto la gara canora ma è diventato colui che ha catalizzato le emozioni di un popolo. Quando Euronews gli ha chiesto quale sia il suo messaggio per i palestinesi ha insistito cul fatto che la musica e l’arte hanno molto importanza.

Mohammed Assaf, cantante: “Il mio messaggio per loro sono le mie canzoni piu’ di qualunque altra cosa, in questo posso essere utile, e credo che la musica e le canzoni siano un modo bello di esprimersi, voglio dire che le parole delle canzoni sono molto piu’ forti e pesanti del fischio delle pallottole e dei missili”.

Per il testo intero dell’intervista a Mohammed Assaf cliccare qui http://eurone.ws/ztLAi