ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, disastro aereo: Kiev rende pubbliche intercettazioni su responsabilità filorussi

Lettura in corso:

Ucraina, disastro aereo: Kiev rende pubbliche intercettazioni su responsabilità filorussi

Dimensioni di testo Aa Aa

I servizi segreti ucraini hanno reso pubbliche diverse intercettazioni telefoniche fra miliziani separatisti. Nella più eclatante due uomini ammetterebbero l’errore di aver abbattuto un aereo civile. Sono stati identificati con i nomignoli de “il maggiore” e “il greco”.

Nella guerra delle parole non esiste per ora certezza sulla veridicità di questa telefonata. Se venisse stabilita, sarebbe un colpo terribile per la causa separatista.

Questa la telefonata:

- Non ci sono dubbi è un aereo civile!

- Ci sono molti corpi?

- Cavolo un sacco. I pezzi sono caduti sulle case!

- Che tipo di aereo?

- Non lo so ancora. Non sono stato sul posto.

- Niente armi?

- Niente di niente Solo roba da civili, resti medici, carta igienica.

- Documenti?

- Si, il passaporto di uno studente indonesiano.

Secondo il capo dei servizi segreti ucraini, Valentyn Nalyvaichenko, sarebbe la pistola fumante che dimostrerebbe le responsabilità dei filorussi: “Questa non è l’ultima prova che renderemo pubblica. Con l’autorizzazione del presidente ucraino apriremo tutti i canali e porteremo avanti un’indagine che mostri senza dubbi le responsabilità di questo crimine di modo per assicurarci che i militari russi che hanno compiuto questo misfatto siano puniti.”