ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conflitto in Ucraina, punto di svolta?

Lettura in corso:

Conflitto in Ucraina, punto di svolta?

Dimensioni di testo Aa Aa

Condanna e choc sono unanimi in Europa e in tutto il mondo. Il disastro del Boeing 777 della compagnia aerea Malaysia Airlines in Ucraina segna indubbiamente un punto di svolta in quella ceh viene definita ora una guerra.

Da ieri le tre parti coinvolte, ovvero Kiev, separatisti filo-russi e Mosca, si accusano a vicenda, ma i sospetti si concentrano sui ribelli ucraini.
Il team di Bruxelles di euronews ha intervistato un’analista politica convinta che nulla sarebbe stato possibile senza il sostegno di Mosca.

Amanda Paul, European Policy Center: “Dovremmo essere ad un punto di svolta, perché la situazione è andata peggiorando, molto piú di quanto si sarebbe potuto immaginare. È chiaro che questo incidente non sarebbe successo se i separatisti non fossero stati armati dalla Russia, ció significa che l’UE dovrà avere un approccio piú fermo e decidere per nuove sanzioni”.

Ció che ha colpito l’aereo ad un’altitudine di 10 chilometri è un missile terra-aria. I ribelli ne hanno? Se sì, dove sono? E sono in grado di utilizzarli? Sono sufficientemente addestrati? Bisognerebbe rispondere a molte domande. Nel frattempo, per Amanda Paul non c‘è dubbio: solo sanzioni estreme contro Mosca saranno in grado di cambiare il corso delle cose.

Amanda Paul: “Abbiamo visto che l’economia russa è già stata colpita dalle sanzioni imposte finora. Queste sanzioni, per essere onesti, sono piuttosto leggere. Se colpissimo davvero la Russia con sanzioni molto piú pesanti, credo che le ripercussioni sull’economia sarebbero molto più vaste e questo dovrebbe, io spero, far sí che il Presidente Putin ci pensi due volte prima di fare quello che sta facendo al paese. Anche se le sanzioni economiche non possono produrre effetti al 100%, è sempre meglio che star seduti sulla nostra sedia senza far nulla, parlando francamente”.

Se Mosca in un modo o nell’altro, direttamente o indirettamente, risultasse coinvolta in questa tragedia, la popolazione russa potrebbe cambiare rapidamente opinione sul conflitto.