ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tagliare per crescere. Microsoft: "Via 18.000 posti di lavoro"

Lettura in corso:

Tagliare per crescere. Microsoft: "Via 18.000 posti di lavoro"

Dimensioni di testo Aa Aa

Via 18.000 posti di lavoro in un anno, per crescere e cambiare cultura. Il salato prezzo della corsa coi tempi, a Microsoft si traduce nel sacrificio del 14% del suo personale.

Artefice della cura lacrime e sangue è Satya Nadella: amministratore delegato senza paura, che a sei mesi dal suo arrivo, declina così l’“ossessione per il cliente” che ripete ai suoi.

E per intercettare quello di domani, aveva lasciato intendere, ci vuole meno software e più online. Anche in barba all’ accordo con Nokia.

“Questa ristrutturazione è dolorosa e sfortunata da diversi punti di vista – dice Scott Kessler, analista di S&P Capital -. La verità è che, se fosse stato per lui, non so se Satya Nadella avrebbe acquisito il business di Nokia, come avvenuto ad aprile. Il fatto è che si tratta di un accordo che si è trovato ad ereditare”.

Senza precedenti nei 39 anni di storia dell’azienda, i tagli si concetreranno per i due terzi proprio nel reparto cellulari portato da Nokia.

Ampiamente al di sopra delle aspettative, la portata della ristrutturazione allarma anche l’Unione Europea. A poche ore dalla notizia, il Commissario al Lavoro Laszlo Andor ha sollecitato un incontro con i vertici di Microsoft e ipotizzato la messa a punto di misure di sostegno per chi perderà il posto.à di Microsoft.