ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia: bersagliato l'areoporto di Tripoli. L'Onu ritira il personale

Lettura in corso:

Libia: bersagliato l'areoporto di Tripoli. L'Onu ritira il personale

Dimensioni di testo Aa Aa

Lascia la Libia il personale dell’Onu, di fronte ad una nuova recrudescenza delle violenze.

La decisione arriva dopo che decine di razzi hanno preso nuovamente di mira l’aeroporto di Tripoli. Le Nazioni Unite hanno quindi annunciato un “ritiro temporaneo per questioni di sicurezza”.

Lo scalo è chiuso già da due giorni dopo i violenti scontri tra fazioni rivali ma continua ad essere bersagliato dal lancio di missili che hanno ora distrutto il 90% degli aerei sulla pista. A confrontarsi sono i miliziani islamici e gli ex ribelli provenienti dalla città di Zintan, che controllano l’aeroporto dalla caduta di Gheddafi nel 2011.

Oltre a Tripoli anche a Bengasi sono scoppiati nuovi incidenti.

Un’ondata di violenza che ha provocato nel paese almeno 15 morti e oltre 25 feriti e che rischia di dar il via ad un nuovo periodo di instabilità.