ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bastiglia e Centenario tra guerra e pace

Lettura in corso:

Bastiglia e Centenario tra guerra e pace

Dimensioni di testo Aa Aa

‘‘Questo 14 luglio non è un 14 luglio come gli altri’‘, ha detto Francois Hollande, rivolgendosi ai militari. Cent’anni fa ‘‘soldati del mondo intero’‘ sono venuti ‘‘per salvarci’‘.

Con il saluto al Capo dello Stato da parte della Fanteria della Guardia nazionale e in una cornice suggestiva di divise e gonfaloni, inizia la parata militare a Parigi. Non priva di disapprovazioni e l’arresto da parte della polizia di 10 contestatori.

Guerra e pace sono i temi di questa giornata. Una guerra disumana scoppiata il 28 luglio del 1914; durata 4 anni, 3 mesi e 14 giorni, e che causó la morte di circa 12 milioni tra militari e civili.

La Francia è capitale del centenario della Prima guerra mondiale. Nella giornata in cui si ricordano i 225 anni dalla presa della Bastiglia, inizio della Rivoluzione francese, si celebra anche la nascita della Federazione francese.

Dall’Albania al Vietnam sono ottanta i rappresentati dei paesi seduti in tribuna su invito del Presidente per assistere a uno spettacolo reso unico dalla Patrouille de France, la pattuglia acrobatica ufficiale de l’Armée de l’air, l’aeronautica militare francese.

Un momento storico che ha visto impegnati dall‘Étoile lungo gli Champs-Élysées e fino a Place de la Concorde, migliaia di militari e mezzi corazzati in parata: circa 4mila uomini e 54 aerei, 36 elicotteri, 285 veicoli motorizzati, 241 cavalli.

Una delegazione di soldati ha preso parte alla cerimonia con uniformi d’epoca, mentre la coreografia di giovani tra i 18 e i 21 anni ha chiuso la storica ricorrenza con il lancio di colombe, a sottolineare l’importanza della pace e del sacrifico di coloro, che per questa pace hanno dato la vita.