ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Royal Mail, commissione accusa: "Svendita a danno dei contribuenti"

Lettura in corso:

Royal Mail, commissione accusa: "Svendita a danno dei contribuenti"

Dimensioni di testo Aa Aa

La privatizzazione del cinquecentenario servizio postale di Sua Maestà? Una svendita, a tutto detrimento dei contribuenti britannici. L’accusa arriva dalla commissione parlamentare bipartisan che ha passato l’operazione al setaccio.

L’eccessiva paura di un fallimento, dicono, ha spinto il governo a vendere le azioni ad un prezzo troppo basso. A ottobre Londra aveva ceduto il 60% delle poste a 3,3 sterline per azioni, salvo poi vedere il loro valore impennarsi per la forte domanda.

Nessuno ha verificato l’interesse effettivo degli investitori, accusa la commissione, che paventa conflitti di interesse per le banche che avevano prestato consulenza: Lazard, UBS e Goldman Sachs.