ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tel Aviv, suonano le sirene antiaeree

Lettura in corso:

Tel Aviv, suonano le sirene antiaeree

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella sola mattinata, una trentina di razzi palestinesi hanno raggiunto Israele. Alcuni, arrivati nel cielo di Tel Aviv, sono stati intercettati e distrutti da Iron Dome, il sistema antimissile dislocato da tempo.

Da qualche giorno gli abitanti della capitale israeliana hanno fatto l’abitudine alle sirene d’allarme, e i rifugi antimissile tornano a riempirsi.

Para e stupore, sui volti dei testimoni diretti, come questo gestore di una stazione di servizio, centrata in pieno da un tiro:

“Ho notato qualcosa tipo un razzo, caduto proprio nella stazione di servizio. Ero nell’edificio accanto, sono sceso giù col titolare e poi è arrivata la polizia”.

Scenario simile anche in altre zone del paese. Le sirene d’allarme antiaereo sono entrate in funzione anche a Dimona, vicino al deserto del Neghev, dove si trova un sito nucleare israeliano supersegreto.

Secondo un portavoce militare, su Israele sarebbero stati diretti più di 350 razzi in tre giorni, una media di uno ognio dieci minuti.