ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi, Conchita Wurst "donna couture" per Jean Paul Gaultier

Lettura in corso:

Parigi, Conchita Wurst "donna couture" per Jean Paul Gaultier

Dimensioni di testo Aa Aa

Sulle passerelle della Paris Haute Couture sfila la collezione autunno inverno di Chanel. Karl Lagerfeld porta “Le Corbusier a Versailles” e gioca tra minimalismo e surrealismo esaltando il tocco sartoriale.

La collezione di abiti Chanel premia creazioni strutturate, abiti scultura realizzati su più livelli nelle forme ad A, a trapezio o a uovo, realizzati in materiali quali il tweed, l’organza, il pizzo siliconato, la pelle, il velluto e il cachemire.

Le giacche disegnano le spalle e il punto vita, su pantaloni aderenti anche sotto i più classici cardigan. Gli abiti da sera lunghi e lineari sono abbinati a sandali infradito flat con fiocco decorativo in satin e dettagli gioiello.

Jean Paul Gaultier spiega cosa ha ispirato la scelta dei suoi colori: “Vampiri e sangue e l’atmosfera che evocano, i colori e tutto ciò che io amo. Per una volta non ho esagerato con i colori, il nero per evocare l’oscurità, il bianco per l’innocenza, certo è anche un cliché il rosso per il sangue e argento e oro per il misticismo”.

Ed è quest’ultimo aspetto a caratterizzare la passerella di Jean Paul Gaultier in cui non manca un pizzico di provocazione, in una collezione che prende in giro il lusso, fino a renderlo un vezzo di cui liberarsi.

La trans Conchita Wurst ha calcato la passerella di Jean Paul Gaultier sfidando le top model. La cantante austriaca già trionfatrice all’Eurovision Song Festival, ha fatto il suo debutto come modella. Ormai famosa in tutta Europa, la presenza di Conchita non è passata inosservata. Gaultier l’ha voluta fortumente perchè, dice: “E’ una vera donna couture”.