ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In "Mai così vicini" l'amore cambia la vita

Lettura in corso:

In "Mai così vicini" l'amore cambia la vita

Dimensioni di testo Aa Aa

“Mai così vicini”, con Michael Douglas e Diane Keaton, è l’ultimo lavoro di Rob Reiner, uno dei registi che ha fatto la storia della commedia romantica, analizzando la relazione tra uomo e donna, in “Harry ti presento Sally” o in “la Storia di noi due”.

La storia è quella di Oren Little, interpretato da Michael Douglas, uno scorbutico e cinico agente immobliare che aspetta di godersi la pensione lontano da tutto e da tutti. Le cose si complicano quando la nipote, di cui Oren ignorava l’esistenza, entra nella sua vita insieme all’amabile vicina di casa Leah, Diane Keaton.

“La mia musica mi accompagna sempre sul set – racconta la Jeaton – ciò che è più fastidioso è che non mi tolgo mai gli auricolari quindi non faccio attenzione a quello che succede. Rob Reiner gridava “azione”, allora me li strappavo dalle orecchie, ma mi resta la sensazione della musica, penso davvero sia il più bel dono che esista”

Mentre la Keaton non precipita mai nel banale anche nelle scene più a rischio, Douglas riesce a rendere credibile la metamorfosi del suo personaggio, il vecchietto scorbutico e asociale che si trasforma per amore. Sta in questo tandem artistico la forza del film:

“Abbiamo due modi diversi di vivere il lavoro sul set – racconta Douglas – vorrei avere la libertà che ha Diane e questa sua capacità di accettare tutto quello che le capita con fiducia e coraggio. Io sono il tipo che legge il testo con attenzione e cerca di farlo funzionare e canalizza tutta l’energia su questo”.