ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Estate difficile in Grecia per la protesta contro le privatizzazioni

Lettura in corso:

Estate difficile in Grecia per la protesta contro le privatizzazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Si preannuncia un’estate rovente in Grecia, dove sono iniziati gli scioperi contro la liberalizzazione del settore energetico.

Quelle di Atene e altre città sono solo le prime di una serie di mobilitazioni indette dai sindacati contro la privatizzazione di parte dell’azienda elettrica ellenica, al centro di un disegno di legge che preoccupa tanti greci.

“Di recente – dice la proprietaria di un negozio – sono stata all’ospedale e ho visto tante persone ammalate che hanno bisogno del supporto di macchinari. Come possono tagliare l’elettricità?”.

“Sono molto preoccupato perché ho un negozio con prodotti deperibilià – dice il proprietario di un piccolo ristorante -. Anche poche ore possono diventare un problema per i miei prodotti. Siamo in estate, le temperature sono elevate e senza l’elettricità i condizionatori non funzionano”.

La liberalizzazione del mercato dell’energia è una delle condizioni imposte dai creditori internazionali al governo del premier conservatore Antonis Samaras, deciso ad andare avanti con le riforme.

“I dipendenti dell’azienda elettrica che hanno manifestato ad Atene hanno detto che la lotta per fermare la privatizzazione dell’azienda è appena iniziata – spiega il corrispondente di Euronews Akis Tatsis -. Il governo greco appare irremovibile e i partiti di opposizione lo criticano duramente”.