ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy indagato per corruzione dopo 15 ore d'interrogatorio in stato di fermo

Lettura in corso:

Sarkozy indagato per corruzione dopo 15 ore d'interrogatorio in stato di fermo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ex Presidente della Repubblica francese Nicolas Sarkozy indagato per corruzione.

A conclusione di una lunga giornata in stato di fermo negli uffici della polizia giudiziaria di Nanterre dove è stato interrogato per 15 ore, l’ex Capo di Stato si è visto notificare dai magistrati la sua iscrizione nel registro degli indagati con le accuse di traffico di influenze illecite, corruzione in atti giudiziari, violazione del segreto istruttorio.

È la prima volta che un ex Presidente viene interrogato in regime di costodia cautelare. Nel corso della giornata di ieri anche l’avvocato di Sarkozy Thierry Herzog e il magistrato Gilbert Azibert, avvocato generale presso la Corte di Cassazione, erano stati iscritti nel registro degli indagati.

Nella vicenda si accavallano vari filoni d’inchiesta a partire da quello sul presunto finanziamento illecito della campagna per le presidenziali di Sarko da parte di Gheddafi. Sarkozy è accusato di avere corrotto un magistrato, promettendo scatti di carriera, in cambio di informazioni sull’avanzamento delle indagini a suo carico.