ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Multa a BNP Paribas, nel mirino degli Usa altre banche europee

Lettura in corso:

Multa a BNP Paribas, nel mirino degli Usa altre banche europee

Dimensioni di testo Aa Aa

Il giorno dopo l’ammissione di colpevolezza davanti alle autorità statunitensi per violazione delle sanzioni internazionali, BNP Paribas fa i conti con i suoi peccati.

Nonostante la multa da 9 miliardi di dollari e il divieto di effettuare transazioni in dollari in alcuni settori di attività, il suo titolo in Borsa è stato il migliore dei bancari.

Gli investitori hanno apprezzato le parole del numero uno Jean-Laurent Bonnafé.

Non tanto il rammarico espresso “per gli errori passati” e l’ammissione che “l’indagine ha portato alla luce delle mancanze contrarie ai principi etici”.

Bensì, la rassicurazioni sulla tenuta dei conti, la conferma dei dividendi e il mantenimento dei requisiti di capitale.

Altre banche europee, nel frattempo, cominciano a sentire sul collo il fiato delle autorità americane.

Ad essere indagate per presunte violazioni degli embarghi contro Sudan, Iran e Cuba ci sarebbero anche le francesi Crédit agricole e Société générale, e la tedesca Deutsche Bank.

Al Dipartimento di Giustizia statunitense il lavoro non manca, da quando gli investigatori hanno cambiato approccio, lasciando perdere i singoli criminali e perseguendo invece gli istituti di credito che li aiutano.