ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele, trovati i corpi dei tre ragazzi scomparsi il 12 giugno

Lettura in corso:

Israele, trovati i corpi dei tre ragazzi scomparsi il 12 giugno

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ finita tragicamente la vicenda dei tre ragazzi israeliani scomparsi il 12 giugno scorso da Hebron mentre facevano l’autostop. I loro corpi sono stati ritrovati in un campo. Secondo le autorità sarebbero stati uccisi lo stesso giorno della scomparsa.

Il governo israeliano si è riunito in via d’urgenza, e ha rilanciato le accuse nei confronti di Hamas. dal canto suo, il movimento filoislamico al potere a Gaza ha seccamente smentito ogni suo coinvolgimento. Il premier israeliano Netanyahu ha promesso vendetta: “Hamas la pagherà”, ha detto.

L’aumento della tensione fa crescere anche la preoccupazione nei cittadini.

“Non so che dire, è davvero doloroso. Per chiunque, non solo per Israele. Non so come dire, è un dolore per tutti coloro che condividono il senso dell’umanità”.

Il governo israeliano ha annunciato una forte risposta. In nottata è stata decisa la demolizione delle case familiari di due militanti di Hamas ricercati da giorni perché ritenuti coinvolti nella vicenda.

E mentre Israele si raccoglie attorno alle famiglie delle vittime, c‘è chi teme, tra israeliani e palestinesi, l’inizio di una nuova spirale di violenza. Se Israele attacca, ha replicato Hamas, “apriremo le porte dell’inferno”.