ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Glastonbury: cantando sotto il diluvio

Lettura in corso:

Glastonbury: cantando sotto il diluvio

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è chiuso domenica nel Somerset, Gran Bretagna, il festival di musica più famoso d’Europa. Le porte del 44esimo Glastonbury Festival si erano aperte il 27 giugno per accogliere quasi 200 mila spettatori.

L’abituale tempo piovoso non ha scoraggiato nessuno.

Per i tanti fan che sfidano le piogge inglesi si viene qui per l’atmosfera, la gente, il luogo, è il miglior posto del mondo secondo loro.

E c‘è chi giura che questo sia il miglior festival in assoluto…si, piove un po’ , ma basta mettersi al contrario gli occhiali da sole e la pioggia non si vede.

I palchi pero’ sono piu’ confortevoli per artisti come
Lilly Allen, Ed Sheeran, Dolly Parton, Jack White, The Black Keys, Paolo Nutini giusto per cirane alcuni.

Fra i gruppi piu’ acclamati i Metallica. Per i critici la cosa suscita qualche problema. Il gruppo californiano non dovrebbe avere spazio in un festival come questo.
Ma è il giudizio del pubblico che conta. A rappresentare l’Italia si sono esibiti M+A e i torinesi Sweet Life Society.