ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: liberati gli ultimi quattro osservatori dell'Osce

Lettura in corso:

Ucraina: liberati gli ultimi quattro osservatori dell'Osce

Dimensioni di testo Aa Aa

Liberati in Ucraina gli ultimi quattro osservatori dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Osce) nelle mani dei miliziani separatisti dalla fine del maggio scorso. Due giorni fa sono stati rilasciati quattro altri membri dell’Osce. Liberare gli ostaggi era una delle condizioni poste da Kiev e dai leader europei, pena l’applicazione di nuove sanzioni.

‘‘Abbiamo adempiuto agli impegni presi,’‘ spiega Alexander Borodai, il ‘primo ministro’ dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk.’‘ Non è stato semplice, ma abbiamo liberato tutti gli osservatori.’‘

Nonostante il prolungamento della tregua, si continua a combattere nella zona orientale del Paese. A Donetsk è sotto il controllo dei miliziani separatisti la base militare della Guardia nazionale ucraina.

‘‘Avete il diritto di scegliere,’‘ dice ai soldati ucraini dentro la base Vladimir Makovich, il portavoce del Consiglio Supremo della Repubblica Popolare di Donetsk. ‘‘O andate a casa o restate qui a proseguire il vostro servizio. A voi la scelta.’‘

Sempre più tese le relazioni tra la Russia da una parte, che teme nuove sanzioni, e l’Ucraina e i suoi alleati occidentali dall’altra. L’Unione Europea ha dato tempo a Mosca fino a lunedì per avviare un negoziato di pace.