ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: si alle trattative dei separatisti

Lettura in corso:

Ucraina: si alle trattative dei separatisti

Dimensioni di testo Aa Aa

I separatisti filorussi accettano di iniziare le trattative con Kiev questo venerdì

Sono cambiate molte cose a 24 ore dalla fine della tregua. Il cessate il fuoco fra le parti era quantomeno fragile con reciproche accuse da ambo le parti.

Ad andarci di mezzo la popolazione civile come questa donna: “Nel nostro quartiere ci sono stati combattimenti tutta la settimana: È la terza volta ed è stato davvero intenso. Non possiamo fare altro che restare qui. Persino il cane si è spaventato ed è entrato in casa”.

Le zone orientali restano militarizzate e l’atmosfera non è certo da tregua.

E anche se non si spara le tensioni all’est pesano sul bilancio di Kiev e il premier Arsenyuk rinfaccia a Mosca il fatto che lo Stato sia costretto a stornare sulla difesa fondi che potrebbero essere impiegati per il benessere del Paese. Un’altra forma di guerra visto che la Russia che secondo Kiev sosterrebbe logisticamente i ribelli, ha risorse illimitate rispetto all’Ucraina.

E non di solo denaro speso in modo preventivo si tratta. Mercoledì un elicottero di Kiev abbattuto dai ribelli in aperta violazione del cessate il fuoco. 9 soldati sono morti

Già il 30 maggio scorso gli insorti erano riusciti a distruggere un elicottero militare, provocando quattordici vittime tra cui un generale dell’esercito.