ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Poroshenko a Strasburgo: piano di pace e decentralizzazione


mondo

Poroshenko a Strasburgo: piano di pace e decentralizzazione

Invitato a Strasburgo il presidente ucraino Petro Poroshenko ha presentato il piano di pace per l’est e la sua riforma costituzionale all’assemblea del Consiglio d’Europa.

Nel suo discorso Poroshenko ha esortato i russi ad appoggiare il piano non solo a parole ma anche con i fatti. Secondo il capo dello stato di Kiev, dalla Russia continuano a giungere armi e finanziamenti ai separatisti:

“Gli eventi in Ucraina stanno formando la nuova Europa, e questa nuova Europa sarà unita o divisa, stabile o fragile. Lo spirito e il futuro dell’Europa dipenderanno da come sarà risolto il conflitto in Ucraina, se prevarrà il diritto internazionale, o il diritto del più forte”.

Rispondendo a una domanda dell’Assemblea, Poroshenko ha lanciato un avvertimento in caso di fallimento dei negoziati sul cessate il fuoco:

“Se i separatisti accetteranno i punti chiave del piano avremo una forte speranza di pacificazione. Se invece il piano verrà respinto, domani prenderemo un’importante decisione di cui adesso non posso anticipare nulla”.

Poroshenko ha anche illustrato i punti salienti del suo progetto di decentralizzazione per venire incontro alle esigenze delle regioni orientali: in sostanza i governatori verranno eletti localmente e, anche se l’unica lingua ufficiale rimarrà l’ucraino, sarà possibile per i russofoni e le altre minoranze utilizzare l’idioma preferito.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Iraq: è catastrofe umanitaria nel Paese. Baghdad non riesce a proteggere cittadini