ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq, si combatte a Tikrit. Al-Maliki: "Bombardamento siriano"

Lettura in corso:

Iraq, si combatte a Tikrit. Al-Maliki: "Bombardamento siriano"

Dimensioni di testo Aa Aa

Contro gli insorti dell’Isis in Iraq arrivano anche i bombardamenti aerei siriani. Lo ha rivelato il premier al-Maliki in una intervista, aggiungendo di non aver in alcun modo sollecitato questo intervento. Dal canto loro, i media ufficiali di Damasco negano interventi in Iraq.

Al-Kaim, la località colpita, si trova sul confine nord occidentale, quindi potrebbe essere stata colpita dal versante siriano.

Mentre i ribelli continuano a combattere – attorno a Tikrit è aspra battaglia – le forze governative hanno ripreso il controllo della principale raffineria del paese, quella di Beiji, teatro nei giorni scorsi di sanguinose battaglie.

Infine, torna a parlare in pubblico a Baghdad il leader sciita Moqtada al-Sadr, annunciando di essere pronto a intervenire con le sue milizie. Il clerico chiede ai ribelli l’immediata cessazione degli atti di ostilità verso i civili, e la nascita di un nuovo governo che superi le quote etniche e “realizzi la legittima aspirazione dei sunniti moderati iracheni che soffrono della esclusione e della emarginazione”.

E a dare più forza alle parole di al-Sadr ci hanno pensato i suoi uomini, che a migliaia, in tenuta militare e con il loro arsenale, hanno sfilato per le strade della capitale.