ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Kosovo. Scontri a Mitrovica sul ponte della discordia


Kosovo

Kosovo. Scontri a Mitrovica sul ponte della discordia

A 5 giorni dalla rimozione delle barricate sul fiume Ibar a Kosovka Mitrovica, la polizia kosovara si scontra con un migliaio di manifestanti sul settore Sud della città.

Bloccato alla circolazione delle auto da 3 anni, il ponte simbolo della divisione tra la comunità serba, a Nord, e quella albanese del Kosovo, a Sud, era stato riaperto mercoledì scorso. Ma solo per poche ore: un “giardino della pace”, voluto dal sindaco del settore serbo, era di fatto tornato a bloccare la circolazione auto innescando le proteste.

“I manifestanti hanno tentato di rompere il cordone di polizia sul ponte. Le forze dell’ordine sono state costrette a rispondere con tutti i mezzi a disposizione per contenere la protesta che è degenerata in lanci di oggetti contro il personale delle forze dell’ordine” spiega il portavoce della polizia kosovara.

La scorsa settimana la rimozione delle barricate in cemento, poste sul versante Nord, aveva raccolto il plauso del Premier kosovaro Hashim Thaci e del comandante della forza Nato per il Kosovo (Kfor), il Generale Salvatore Farina. Ma il ponte è stato percorribile per meno di 24 ore. Nelle proteste si sono registrati alcuni feriti lievi.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Ucraina: inchiesta su schianto elicottero. Cessate il fuoco nell'Est solo nominale