ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Kerry a Baghdad, Washington chiede "governo inclusivo"

Lettura in corso:

Kerry a Baghdad, Washington chiede "governo inclusivo"

Dimensioni di testo Aa Aa

Nel tentativo di fermare la disgragazione dell’Iraq, il segretario di Stato statunitense, John Kerry, vola a Baghdad per incontrare il premier sciita, Nuri al Maliki.

Una visita a sopresa per rimarcare la richiesta di Washington di formare un governo di unità nazionale che includa le diverse anime della comunità sunnita, solidale con l’insurrezione degli estremisti islamici.

A difendere l’Iraq – inoltre – c‘è un esercito allo sbando, scarsamente equipaggiato e ridotto ai minimi termini da decine di migliaia di defezioni.

Baghdad è blindata, ma i jihadisti sunniti continuano ad avanzare e controllano le frontiere con la Siria e la Giordania. In diversi casi i soldati governativi si danno alla fuga.