ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Segretario di Stato Usa Kerry in Egitto: sostegno e aiuti militari

Lettura in corso:

Il Segretario di Stato Usa Kerry in Egitto: sostegno e aiuti militari

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli Stati Uniti sostengono l’Egitto ma chiedono impegno nel rispetto dei diritti e collaborazione contro il terrorismo. Il messaggio lo ha portato a Il Cairo il Segretario di Stato John Kerry, in una visita non annunciata che apre un viaggio in Medio Oriente volto a cercare sostegno per la crisi in Iraq.

Kerry è la figura di più alto livello dell’amministrazione Obama a incontrare il neo presidente Abdel Fatah al-Sisi per la prima volta dall’insediamento.

“Il processo che al-Sisi ha messo in atto, la revisione delle leggi sui diritti umani, dei procedimenti giudiziari sono ben presenti nella sua mente – ha detto Kerry -. Ha assunto l’incarico soltanto da una decina di giorni ma mi ha fatto capire che dovremmo lavorare a stretto contatto”.

Gli eventi seguiti alla deposizione di Mohamed Morsi hanno intaccato le relazioni tra Stati Uniti ed Egitto, che resta però un alleato strategico per Washington.

In occasione della visita di Kerry, fonti statunitensi hanno riferito dello sblocco di quasi seicento milioni di dollari in aiuti militari all’Egitto, dove la transizione democratica continua a essere segnata dalla repressione contro i Fratelli Musulmani e pochi passi avanti in tema di diritti civili.