ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Budapest commemora le "Case dalla stella gialla"

Lettura in corso:

Budapest commemora le "Case dalla stella gialla"

Dimensioni di testo Aa Aa

Diverse centinaia di ungheresi hanno commemorato il settantesimo anniversario della nascita delle cosidette case dalla stella gialla: le abitazioni concentrate in un unico quartiere e destinate agli ebrei della capitale.

Tra canti e letture, è stata l’occasione per i pochi testimoni diretti ancora in vita di raccontare la loro storia.

“Tutta la mia famiglia è stata uccisa… Io sono scappata, nascondendomi un po’ qua e un po’ là… ero ancora giovane a quei tempi…”

“Non possiamo vivere in un posto se non conosciamo la nostra storia, se non sappiamo dove viviamo, se evitiamo di pensarci, se non affrontiamo la nostra identità”.

Secondo stime, furono oltre 300.000 gli ebrei ungheresi deportati verso i campi di sterminio nazisti. Molti, abitavano in questi alloggi.

“Delle 2000 case con la stella gialla ne rimangono 1600. Migliaia di persone vivono in queste case, a Budapest, forse finora ignare della loro storia: come ad esempio è accaduto alla stessa corrispondente di Euronews”.