ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Bulgaria conta i danni delle alluvioni

Lettura in corso:

La Bulgaria conta i danni delle alluvioni

Dimensioni di testo Aa Aa

La Bulgaria inizia a contare i danni delle alluvioni che hanno causato la morte di oltre dieci persone. L’Europa potrebbe venire in aiuto del Paese balcanico, dove le conseguenze delle piogge torrenziali che si sono abbattute in particolare nel nordest rischiano di farsi sentire in modo pesante su agricoltura e turismo.

In visita a Varna il commissario europeo per la Cooperazione internazionale, gli Aiuti umanitari e la Risposta alla Crisi Kristalina Georgieva ha parlato di fondi per le vittime delle alluvioni, assicurando sostegno alla popolazione.

Nella città portuale situata sul Mar Nero – importante meta turistica – si è recato anche il presidente bulgaro Rosen Plevneliev, che ha visitato anche altre zone colpite dal maltempo:

“Ho visto una nazione solidale, orgogliosa, che si mobilita in caso di difficoltà. Ma anche le istituzioni devono agire – ha detto -. Le persone stanno raccogliendo denaro, vengono qui con picconi e badili. Lavorano giorno e notte, le istituzioni dovrebbero occuparsi dell’organizzazione e fornire sostegno. Il lavoro non deve essere privo di senso”.

Il governo bulgaro ha proclamato per lunedì una giornata di lutto nazionale.

Intanto tutto il Paese si mobilita per aiutare le popolazioni colpite dalle alluvioni attraverso la raccolta di beni di prima necessità.