ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia. Carcere a vita per i leader del golpe 1980

Lettura in corso:

Turchia. Carcere a vita per i leader del golpe 1980

Dimensioni di testo Aa Aa

La giustizia turca chiude i conti con la cupola militare del colpo di Stato del 1980.

Condannati alla prigione a vita i due leader del golpe: il Generale Kenan Evren, oggi 96 anni, capo della giunta e ex Presidente della Repubblica. E Tahsin Sahinkaya, 89 anni oggi, allora comandante dell’avazione militare.

Nessuno dei due imputati era presente in aula: l’età e le condizioni di salute dei due condannati permettono di escludere che la pena venga scontata in carcere.

Secondo l’accusa il golpe, scattato il 12 settembre 1980, fu il frutto di una lunga pianificazione. Durante il colpo di Stato 50 persone furono condannate e morte e giustiziate, oltre 600.000 quelle arrestate, un numero imprecisato morì a seguito delle torture subite in carcere.

La sentenza è una vittoria per il governo filo-islamico del Premier Recep Tayyip Erdogan nel quadro di una campagna che punta a ridimensionare il potere e l’influenza delle forze armate nel Paese.