ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: la gente comune rende omaggio a giornalisti uccisi in Ucraina

Lettura in corso:

Mosca: la gente comune rende omaggio a giornalisti uccisi in Ucraina

Dimensioni di testo Aa Aa

A Mosca tante persone hanno portato un fiore o acceso una candela di fronte agli uffici della televisione publica russa dove lavorava Igor Kornelyuk, di origine ucraina, corrispondente del canale Russa 24. È deceduto assieme all’operatore video che era con lui, Anton Voloshin presso Lugansk, nell’est del paese.

Incidenti del genere in zone di guerra purtroppo accadono, ma stavolta il tutto appare un po’ sospetto dice un collega dei due: “Non sono stati ammazzati per sbaglio. Erano un obiettivo delle truppe ucraine. Perché entrambi avevano una marsina con il logo del canale”.

I corpi dei due sono stati rimpatriati questo mercoledì. Proprio l’uccisione dei due cronisti ha portato i due presidenti, Putin e Poroshenko a parlarsi e ad evocare la possibilità di un cessate il fuoco.

Alla Duma, il parlamento russo, i deputati hanno osservato un minuto di silenzio in memoria delle due vittime.

Sono cinque ormai i giornalisti morti finora nel conflitto ucraino dove ha perso la vita anche il fotogiornalista italiano Andrea Rocchelli e un suo collega italo-russo, Andrei Mironov.