ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia. Sarà processato negli Usa presunto responsabile attacco Benghazi 2012

Lettura in corso:

Libia. Sarà processato negli Usa presunto responsabile attacco Benghazi 2012

Dimensioni di testo Aa Aa

Non importa quanto tempo occorra, ma quando gli Stati Uniti subiscono un attacco consegnano alla giustizia i responsabili. Barack Obama commenta così la cattura, da parte delle forze speciali americane, di uno del presunti responsabili dell’attacco al consolato americano di Benghazi che, a settembre 2012, aveva causato la morte dell’ambasciatore Christopher Stevens e di altri 3 americani.

“Non ci sono stati feriti nè tra il personale statunitense nè tra i civili durante l’operazione coordinata in stretto contatto con i corpi di sicurezza. Gli Stati Uniti hanno portato Khattala al sicuro, fuori dalla Libia. Sarà trasporatato negli Stati Uniti dove subirà un processo penale” ha detto in conferenza stampa il portavoce del Pentagono, Ammiraglio John Kirby.

Ahmed Abou Khattala è considerato una figura chiave nell’organizzazione e nella messa a punto dell’attentato dell’11 settembre 2012 nella città della Libia orientale. Obama ha parlato a Pittsburg, in Pennsylvania.:

“Continuiamo a pensare, a pregare per le famiglie di coloro che sono rimasti uccisi in quel terribile attacco” ha detto. “Ma ancora di più è importante per noi mandare un messaggio al mondo intero: quando gli Stati Uniti subiscono un attacco, non importa quanto tempo ci vuole, ma troveremo i responsabili e li porteremo davanti alla giustizia”.

L’attacco di Benghazi aveva già portato alla cattura, da parte degli Stati Uniti, di alcuni sospetti e in particolare di un responsabile di Al Qaeda estradato negli Stati Uniti. Inchieste giornalistiche avevamo tuttavia smentito che la rete di Ben Laden fosse coninvolta nell’azione.