ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Letizia Ortiz Rocasolano, prima sovrana di Spagna non nobile

Lettura in corso:

Letizia Ortiz Rocasolano, prima sovrana di Spagna non nobile

Dimensioni di testo Aa Aa

Il destino da regina di Spagna era inimmaginabile per Letizia Ortiz Rocasolano. Figlia di un giornalista e di un’infermiera, ha intrapreso la professione del padre, coprendo tra l’altro le elezioni presidenziali statunitensi, gli attacchi dell’11 settembre e la guerra in Iraq, per la televisione spagnola.

Una carriera che ha avuto fine con il fidanzamento con il principe Felipe nel 2003. Oltre a essere la prima cittadina non nobile a salire al trono di Spagna, sarà anche la prima sovrana con un divorzio alle spalle. Letizia è stata sposata meno di un anno con il suo professore di letteratura del liceo. In un primo momento i reali di Spagna si sono opposti al matrimonio tra Felipe e Letizia. Ma il principe ha respinto le pressioni e le nozze si sono celebrate nel 2004.

Letizia è stata spesso criticata da una parte degli spagnoli, per la distanza e la freddezza nelle apparizioni in pubblico e per l’immagine di arrampicatrice e di donna troppo concentrata sul proprio aspetto. Hanno fatto discutere i vari interventi di chirurgia plastica cui si è sottoposta e la sua dipendenza dalla moda.
Quattro anni fa, un libro sul suo passato l’ha descritta come “repubblicana, di sinistra e agnostica”: quanto basta per attirare le critiche della Spagna conservatrice.

Madre di due figlie, la principessa ha cercato di mantenere uno stile di vita indipendente. E’ stata regolarmente fotograta a presentazioni di film e concerti rock dai paparazzi che l’hanno soprannominata “la regina hipster”. I paragoni con la suocera si moltiplicano, c‘è chi accusa Letizia di essere principessa solo durante l’orario di ufficio, mentre Sofia di Grecia lo è stata 24 ore su 24.

Nel 2007 una tragedia familiare ha colpito la principessa di Spagna: il suicidio della sorella più piccola Erika che soffriva di depressione. Le lacrime hanno commosso gli spagnoli e per un momento hanno fatto tacere le critiche.

Dopo la nascita della secondogenita Sofia, Letizia ha cominciato a dedicarsi ai diritti dei bambini, alla cultura e all’istruzione. Ha dato anche il proprio appoggio agli stilisti spagnoli, come Felipe Varela e Lorenzo Caprile. Il suo stile impeccabile ha suscitato paragoni con un’altra cittadina non nobile entrata in una famiglia reale, Kate, la Duchessa di Cambridge.

Adesso, con il sostegno alla monarchia spagnola ai minimi storici, ci si chiede se la regina Letizia sarà capace di riconquistare la stima degli spagnoli assieme al marito Felipe, la cui popolarità è invece ben superiore a quella del poco amato Juan Carlos.