ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi gas Russia-Ucraina: Kiev dice poter assicurare forniture fino a dicembre

Lettura in corso:

Crisi gas Russia-Ucraina: Kiev dice poter assicurare forniture fino a dicembre

Dimensioni di testo Aa Aa

L’estate porterà consiglio. Dopo che è saltato il tavolo negoziale Russia-Ucraina sul gas e dopo l’annuncio della sospensione delle forniture da parte di Mosca, Kiev si dice comunque in grado di assicurare le necessità per il Paese e per i partner europei ed è certa che il periodo estivo, nel quele le esigenze sono ridotte, sarà utile a trovare una soluzione.

“Voglio sottolineare che da parte ucraina siamo pronti ad affrontare questa situazione” ha detto il Ministro dell’Energia ucraino Yuri Prodan. “Oggi siamo in grado di assicurare le forniture di gas per gli utenti ucraini e assicureremo egualmente il transito di gas verso i Paesi europei”.

Gazprom esigeva il pagamento di poco meno di 2 miliardi di dollari di arretrati da Kiev. Ma i due vicini non hanno raggiunto l’intesa sul prezzo unitario per 1.000 metri cubi.

“L’Ucraina ha rifiutato le nostre proposte. Lo interpretiamo come un atteggiamento assolutamente non costruttivo in rapporto al contratto già firmato ed in vigore sin dal 2009” ha detto il Ministro dell’Energia russo Alexander Novak.

Le tariffe che Mosca richiede a Kiev per il pagamento degli arretrati e per le forniture 2015, da pagare anticipatamente, sono di 485 dollari. Kiev punta invece a tornare alle tariffe applicate prima della crisi: 280 dollari per 1.000 metri cubi di gas.