ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: strage di militari a Luhansk, Poroshenko "puniremo i responsabili"

Lettura in corso:

Ucraina: strage di militari a Luhansk, Poroshenko "puniremo i responsabili"

Dimensioni di testo Aa Aa

Trecento morti in 24 ore fanno precipitare la crisi nell’Ucraina dell’est. I miliziani filorussi hanno abbattuto nei cieli di Luhansk un aereo cargo con a bordo 49 militari ucraini. Nessuno si è salvato.

Le perdite sono pesanti anche tra i separatisti: secondo il ministro della Difesa di Kiev, sarebbero stati uccisi più di 250 combattenti.

Il presidente ucraino, Petro Poroshenko, proclama una giornata di lutto nazionale e
assicura una “risposta adeguata” alla strage di Luhansk: “La priorità delle forze armate ucraine – ha detto Pororshenko – è di riprendere il controllo della zona di confine tra Ucraina e Russia attraverso la quale i terroristi si riforniscono di armi, attrezzature e denaro”.

L’operazione cosiddetta “anti-terrorismo” dell’esercito ha portato alla riconquista della città di Mariupol, al confine con la Russia. I separatisti hanno tentato – senza successo – di riprenderla nella giornata di sabato, provocando la morte di tre guardie di frontiera.