ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ragazzi scomparsi in Israele: le autorità parlano di "rapimento"

Lettura in corso:

Ragazzi scomparsi in Israele: le autorità parlano di "rapimento"

Dimensioni di testo Aa Aa

Prevale l’ipotesi del rapimento nel caso dei tre giovani israeliani scomparsi giovedì in Cisgiordania. Le ricerche non hanno ancora dato esito, ma le operazioni delle forze dell’ordine sono andate avanti giorno e notte.

I ragazzi, due di 16 e uno di 19 anni, sono studenti di una scuola rabbinica in una colonia ebraica, nei pressi di Hebron. Il presunto sequestro è stato rivendicato dal gruppo salafita di Hebron, ‘Daulat al-Islam’. Il Ministro della Difesa israeliano:

“Siamo al culmine di un’operazione dell’intelligence. Abbiamo stanziato molti uomini nel distretto di Giudea e Samaria, e a Hebron. Abbiamo già spiccato dei mandati d’arresto e alcuni sono già stati effettuati durante la notte”.

I soldati israeliani hanno già arrestato una dozzina di persone. Il Ministero della Difesa ha dichiarato che quest’anno sono stati sventati 14 tentativi di rapimento e l’anno scorso una trentina. Israele ha bloccato i due principali punti di passaggio con la Striscia di Gaza per evitare che i ragazzi vengano trasferiti.