ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mondiali: scontri in Brasile, un arresto e cinque persone ferite

Lettura in corso:

Mondiali: scontri in Brasile, un arresto e cinque persone ferite

Dimensioni di testo Aa Aa

A Rio de Janeiro l’eccitazione per la vittoria del Brasile si confonde alla rabbia di chi da settimane protesta per i diritti.

La spiaggia di Copacabana diviene il teatro della repressione della polizia contro un migliaio di manifestanti, dopo l’assalto alla sede di una tv brasiliana mentre era in corso la cerimonia di apertura dei mondiali di calcio.

Agli scontri si aggiungono diverse proteste: i dipendenti dell’aeroporto hanno bloccato una strada all’esterno dello scalo, chiedendo aumenti salariali e un bonus per il mondiale.

Il bilancio, a fine giornata, sarà di almeno 5 feriti – tra i quali tre giornalisti – e un numero imprecisato di fermi.

Gli scontri erano iniziati a San Paolo qualche ora prima del match della seleçao: i manifestanti avevano cercato di bloccare la strada che concude all’Arena Corinthians e la risposta della polizia è stata violenta.

Amnesty International denuncia un uso indiscriminato dei gas lacrimogeni e delle pallottole di gomma contro i manifestanti e parla di arresti arbitrari aggravati dall’abuso di potere.