ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra: pene carcerarie per le manipolazioni del mercato dei cambi

Lettura in corso:

Londra: pene carcerarie per le manipolazioni del mercato dei cambi

Dimensioni di testo Aa Aa

Londra sarà più dura contro chi manipola il mercato dei cambi, ma non applicherà le norme europee. Il ministro delle Finanze britannico George Osborne ha annunciato l’introduzione del reato penale, come già fatto nel caso di manipolazione del tasso interbancario LIBOR, sanzionata con sette anni di carcere al massimo.

Il Regno Unito vuole ora lottare anche contro gli abusi dei parametri di riferimento in valuta estera, del mercato del reddito fisso e delle materie prime. Lo studio delle nuove pene è affidato alla Banca d’Inghilterra. Londra rifiuta invece di applicare le norme europee alla City. La direttiva comune contro gli abusi di mercato entra in vigore nel 2016.