ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: Poroshenko ordina la creazione di corridoi umanitari nell'Est

Lettura in corso:

Ucraina: Poroshenko ordina la creazione di corridoi umanitari nell'Est

Dimensioni di testo Aa Aa

La creazione di corridoi umanitari potrebbe essere il primo passo verso la fine del conflitto nell’est dell’Ucraina. Il neo presidente Petro Poroshenko ha dato il via libera a questi passaggi per permettere ai civili di lasciare la regione, dove da un mese è in corso l’offensiva dell’esercito ucraino definita antiterroristica.

E’ scettico un abitante di Slaviansk: “Alcune persone non possono lasciare le proprie case. Naturalmente le attività sono ferme, ma io non voglio andare altrove e penso che una metà della popolazione non si sposterà. I corridoi umanitari non serviranno visto che milioni di persone non possono andar via”.

La creazione di corridoi umanitari era voluta anche da Mosca, ma Poroshenko non ha accolto la richiesta di permettere l’ingresso di aiuti russi, perché teme che possa essere un pretesto per armare i ribelli.
Domenica il presidente ucraino si era dato come obiettivo porre fine agli scontri entro questa settimana.

“C‘è una nuova atmosfera, la crisi comincia ad attenuarsi”, ha detto il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinemeier, in un incontro con i colleghi russo e polacco, Lavrov e Sikorski, a San Pietroburgo.