ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brasile: vigilia dei Mondiali, tra possibili nuove manifestazioni

Lettura in corso:

Brasile: vigilia dei Mondiali, tra possibili nuove manifestazioni

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ vicino il giorno di apertura dei mondiali brasiliani, tra possibili nuove manifestazioni e scioperi. Gli occhi sono puntati su San Paolo, dove giovedì si disputa la prima partita che dovrebbe attrarre 60 mila tifosi e decine di capi di Stato.

La sicurezza è stata rafforzata, circa 160 mila poliziotti e militari sono stati dispiegati nelle 12 città ospiti. Ma i brasiliani che hanno manifestato nel corso di un anno ritengono uno spreco le spese per Mondiali.

“Secondo alcuni le risorse impiegate per i Mondiali sarebbero dovute essere utilizzate per la salute e l’istruzione”, si difende la presidente Dilma Rousseff. “Ascolto e rispetto queste opinioni ma non sono d’accordo. È un falso dilemma”.

Rousseff ha anche detto che in quattro anni gli investimenti per l’educazione e la sanità sono stati 212 volte superiori a quelli per gli stadi. Ma mentre i turisti si divertono in attesa delle partite, per molti brasiliani il costo di un biglietto resta proibitivo: il più basso è di 60 reais, circa il 10% del salario minimo (724 reais).