ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il piano Draghi per far ripartire l'economia dell'Eurozona

Lettura in corso:

Il piano Draghi per far ripartire l'economia dell'Eurozona

Dimensioni di testo Aa Aa

Un piccolo passo per gli istituti di credito, un grande passo per il credito. La Banca centrale europea per la prima volta ha imposto tassi negativi sui depositi a breve, in pratica facendo pagare le banche che parcheggiano fondi nelle sue casseforti.

L’idea è che questo, insieme ad una nuova ondata di operazioni di rifinanziamento, le spingerà a immettere denaro nell’economia reale.

Raggiungere un accordo su mosse di questo tipo sarà più difficile in futuro, quando i governatori delle banche centrali accoglieranno un nuovo membro. La Lituania ha ricevuto luce verde dalla Commissione Europea per l’adozione dell’euro nel 2015.

Tra i membri dell’Unione non ancora considerati pronti per l’euro c‘è l’Ungheria, dove il settore mediatico è in subbuglio. Una bozza di legge per tassare le entrate pubblicitarie è stata presentata: per i critici è un tentativo del potere centrale di colpire il dissenso.

L’ultima storia nasce nel settore privato, ma sta diventando uno scontro tra Stati. Parigi minaccia ritorsioni se Washington procederà ad imporre una multa enorme sulla più grande banca francese.

Le principali notizie economiche della settimana in quest’ultima edizione di Business Weekly.