ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Operazione Nettuno. Sulle coste della Normandia la più grande operazione anfibia della storia

Lettura in corso:

Operazione Nettuno. Sulle coste della Normandia la più grande operazione anfibia della storia

Dimensioni di testo Aa Aa

Lo sbarco in Normandia, il cui nome in codice era “operazione Nettuno” è stata la più grande invasione anfibia della storia.

Venne messa in atto dalle forze alleate per aprire un secondo fronte in Europa e invadere la Germania nazista. Lo sbarco avvenne sulle spiagge della Normandia, nel nord della Francia.

Alle sei e mezza del mattino di martedì 6 giugno 1944, 160.000 uomini attraversarono il canale della manica nella data nota come D-Day. Nelle settimane seguenti le operazioni continuarono con la campagna terrestre che ebbe lo scopo di rafforzare ed espandere la testa di ponte nella Francia occupata, fino alla liberazione di Parigi e la ritirata dei tedeschi.

Dopo questa prima fase la strategia alleata prevedeva di piegare le forze tedesche ad ovest e avanzare in profondità per liberare l’Europa occupata in cooperazione con l’Armata Rossa, in avanzata da est. Si giunse dunque all’invasione della Germania e alla distruzione del Terzo Reich.

Lo sbarco in Normandia funzionò perché i tedeschi, complice una enorme operazione di controspionaggio alleata, credettero sino all’ultimo che l’operazione si sarebbe svolta 500 chilometri più a nord. Il bluff riuscì e cambiò le sorti della seconda guerra mondiale. Una battaglia che verrà ricordata questo venerdì. 70 anni dopo.

euronews in diretta: Su euronews le celebrazioni internazionali del 70esimo anniversario del D-Day