ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Normandia: cresce il ''turismo della memoria'' per il 70esimo anniversario dello sbarco

Lettura in corso:

Normandia: cresce il ''turismo della memoria'' per il 70esimo anniversario dello sbarco

Dimensioni di testo Aa Aa

Si chiama ‘‘turismo della memoria’‘ e crescerà del 30% in Normandia in occasione della commemorazione dello sbarco alleato del 6 giugno del 1944, che ha portato alla liberazione dell’Europa dalla stretta della Germania nazista. Visitatori e collezionisti di materiale militare sono arrivati da tutto il mondo. “Dall’età di 10 anni, ho sempre giocato a fare il soldato, mio padre è stato deportato e i ricordi erano molti forti, abbiamo avuto dei resistenti in famiglia, abbiamo il dovere di ricordare,’‘ racconta al microfono di euronews un signore arrivato dal Belgio.

Milioni di turisti sono arrivati per rendere omaggio ai caduti, visitare musei e cimiteri, vedere le coste francesi dove si è scritta una delle pagine più cruente ma importanti della storia. Un vero pellegrinaggio della memoria: “È molto doloroso per me come madre sapere cosa è successo qui e quanti giovani sono morti,” ci dice una signora americana “È molto importante ricordare ciò che abbiamo fatto per proteggere la libertà e consentire alle persone di fare le proprie scelte nella vita,” sottolinea un’altra donna statunitense.

Sono previste otto milioni di persone per le circa 400 manifestazioni organizzate fino a settembre per l’anniversario dei 70 anni dallo sbarco. “La sfida dopo questo70esimo anniversario sarà quella di porterà nuovi visitatori in Normandia”, annota Laurence Alexandrowicz, inviata di euronews in Normandia.’‘ I veterani e le loro famiglie, molto numerosi ora, andranno via e torneranno qui molto meno spesso.”