ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il G7 alza la voce contro la Russia

Lettura in corso:

Il G7 alza la voce contro la Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente americano Barak Obama impone una linea dura al vertice del G7 nei confronti della Russia. I leader delle principali potenze economiche mondiali si sono incontrati a Bruxelles per decidere una strategia comune difronte alla guerra civile in Ucraina. Grande assente il presidente russo Putin, escluso dopo l’annessione della Crimea.

Ma é proprio al Cremlino che si rivolgono i capi di stato e di governo di Francia Germania, Stati Uniti, Gran Bretagna, Canada, Giappone e Italia.

I leader hanno chiesto alla Russia di accelerare il ritiro delle forze militari russe al confine orientale con l’Ucraina e di fare pressioni per convincere i separatisti pro-russi ad abbandonare le armi.

Sul tavolo, resta l’opzione di ulteriori sanzioni economiche contro la Russia, dopo quelle già adottate contro personalità vicine a Putin.

Spiega l’inviato di Euronews James Franey: “Per qualcuno che doveva essere isolato Vladimir Putin ha un’agenda piena nei prossimi giorni. Incontrerà tre leader del G7 nella sua visita in Europa, avrà riunioni bilaterali con il premier britannico Cameron, il cancelliere tedesco Merkel, e cenerà all’Eliseo con il presidente francese Hollande. Ci si chiede se l’esclusione della Russia dal G8 non sia altro che un’azione simbolica” .