ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Italia, i disoccupati nel primo trimestre erano quasi 3,5 milioni

Lettura in corso:

Italia, i disoccupati nel primo trimestre erano quasi 3,5 milioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Ormai parlare di record della disoccupazione in Italia è diventato un esercizio per gli amanti della statistica. Questo martedì l’Istat ha pubblicato i dati riferiti al mese di aprile e al periodo gennaio-marzo.

E se nel primo, caso ci si può accontentare di un calo dei senza-lavoro mensile di 14mila unità – la percentuale è ferma al 12,6% -, è la serie trimestrale a fornire la consueta dose di sconforto. Il tasso complessivo ha raggiunto il 13,6%, massimo storico dal lontano 1977.

Persino peggiore la situazione tra gli under-25: la disoccupazione ha raggiunto il 46% e, guardando alla sola area del Mezzogiorno, supera addirittura il 60%. In totale il numero di senza-lavoro nel Belpaese ha sfiorato la soglia dei 3 milioni e mezzo di persone.

“Stiamo strisciando sul fondo”, commenta laconico il numero uno di Confindustria Giorgio Squinzi, mentre il ministro del Lavoro Giuliano Poletti assicura che il governo sta lavorando per un’inversione della curva entro fine anno.

Intanto, continua a calare il numero degli occupati: ad aprile erano 22 milioni e 295mila, una diminuzione sia in termini mensili che in termini annuali.