ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: terzo piano di salvataggio o fine dell'austerità?

Lettura in corso:

Grecia: terzo piano di salvataggio o fine dell'austerità?

Dimensioni di testo Aa Aa

Stringere ancora la cinghia o mettere alle misure di austerità. La Grecia è in attesa di sapere quale strada prenderà il governo. La Germania ha evocato l’ipotesi di un terzo piano di salvataggio per Atene, attraverso il ministro delle Finanze Wolfang Schaueble. Il suo collega greco Yannis Stournaras risponde con cautela, “i bisogni finanziari della Grecia sono coperti fino a metà 2015 e il Paese deve realizzare le riforme chieste dalla Troika così non avrà bisogno di un altro piano di salvataggio”.

“Berlino vuole logorare la Grecia”, commenta il partito della sinistra radicale Syriza che ha vinto le elezioni europee e chiede le dimissioni del governo di coalizione.

Venerdì scorso, con un anno di ritardo, il Paese ha ricevuto una nuova parte del prestito dell’FMI. Il Fondo monetario Internazionale ha però avvertito che Atene ha ancora aggiustamenti di bilancio da realizzare.

L’esecutivo intende mostrare di aver recepito il messaggio di protesta degli elettori, annunciando misure per correggere le ingiustizie.

Symela Touchtidou, euronews:
“Gli avvertimenti di Schaeuble e le osservazioni dell’FMI potrebbero far precipitare i piani del governo greco. Dopo la sconfitta alle elezioni europee, quest’ultimo ha previsto di annunciare la fine dell’austerità, cominciando a ridurre la pressione fiscale. Corre anche voce di un cambio alle guida del Ministero delle Finanze. Questi piani vengono tenuti in sospeso e ci si chiede quando finirà il programma di austerità greco”.