ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Crisi del gas. L'Ucraina comincia a pagare alla Russia

Lettura in corso:

Crisi del gas. L'Ucraina comincia a pagare alla Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Ucraina comincia a pagare il debito sul gas russo. Gazprom ha ricevuto una prima tranche per l’equivalente di poco meno di 600 milioni di euro per i mesi di febbraio e marzo.

Mosca ha risposto positivamente, rinviando al 9 giugno il nuovo meccanismo di pagamento anticipato sulle forniture che sarebbe dovuto entrare in vigore domani.

L’amministratore delegato di Gazprom Alexei Miller si è spinto ancora oltre, dicendo che il nuovo sistema potrebbe non essere messo in atto. Tutto dipenderà dalla capacità del governo ucraino di ripagare interamente il passivo accumulato fino a inizio aprile, pari all’equivalente di poco più di 1,6 miliardi di euro.

Le forniture di aprile e maggio dovrebbero essere pagate entro il 9 giugno.

L’eventuale blocco delle forniture all’Ucraina potrebbe avere ripercussioni anche in Europa. Ecco perché, proprio oggi, è in programma a Bruxelles un incontro di mediazione.