ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le menzogne dell'industria alimentare

Lettura in corso:

Le menzogne dell'industria alimentare

Dimensioni di testo Aa Aa

Il lungometraggio “Fed Up” diretto da Stephanie Soechtig è ora in distribuzione nei cinema degli Stati Uniti. C‘è chi pensa che potrebbe incassare una nomination agli Academy Awards 2015.

“Fed Up” è l’incredibile documentario che dimostra le bugie sul cibo nascoste dai produttori. Il documentario porta alla luce il subdolo accordo che vi sarebbe tra governo degli Stati Uniti e industrie alimentari. Accordo che prevede di confondere l’opinione pubblica americana su quali siano i reali pericoli per la salute delle produzioni alimentari in vendita.

Laurie David, produttore esecutivo: “ E’ stupefacente che tutto cio’ sia presente da tempo e che questi ragazzi siano la prima generazione che avrà attese di vita inferiori a quelle dei loro genitori, è assolutamente scandaloso e inaccettabile che abbiano voluto nascondere queste risposte che noi abbiamo dato col film. Molta gente si sorprenderà”.

Il film segue la vita quotidiana di un gruppo di bambini che cercano in due anni di apprendere migliori abitudini di vita e d’igiene. Si svelano anche gli accordi fra industrie alimentari e governo.

Katie Couric, giornalista: “C‘è un accordo insano fra industria alimentare e governo credo che ci sia un denominatore comune che siamo riusciti a illustrare nel film. Ogni volta che il governo tenta di cambiare le cose si ritorna comunque a rapporti malsani magari peggiori di quelli precedenti e comunque dettati dalla finanza.”

Sono quindi gli interessi economici che mettono in scacco la nostra salute, un attacco che i governi non riescono a controllare o per lo meno a ridurre. Le date della distribuzione di “Fed Up” fuori dell’America non sono ancora note.