ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cruise: "Senza domani"

Lettura in corso:

Cruise: "Senza domani"

Dimensioni di testo Aa Aa

Debutto planetario per “Edge of Tomorrow – Senza domani” di Doug Liman, con Tom Cruise ed Emily Blunt, un’avventura fantascientifica, condita con sprazzi di humour, tratta dal romanzo All you need is kill di Hiroshi Sakurazaka.

Tom Cruice, attore:  “Mi gusto questo momento col pubblicio per vedere finalmente il film. Quando lo pensi, quando lavori, ne parli pensi di fare un film per il pubblico non fai che immaginare questo momento. Oggi ci divertiremo”.

Nonostante il brutto tempo londinese tantissimi erano i fan accorsi per salutare la coppia cinematogarfica del nuovo kolossal.

Emily Blunt, attrice: “ Volevo un po’ di primavera dopo la pioggia. Non so forse è difficile per una prima, non hai voglia di vestirti troppo. Ti va di metterti addosso una cosa leggera”.

Dopo tanti soldati coraggiosi Tom Cruise si cala nei panni di un uomo che all’inizio ha paura e non ha voglia di battersi. Poi le circostanze lo costringono a cambiare. Cruise è William Cage, ex pubblicitario diventato pr dell’esercito, che nella battaglia decisiva contro gli alieni mimics, finisce imprigionato
in un loop temporale che lo costringe a rivivere sempre lo stesso giorno, resettandolo, come in un videogioco, ogni volta che muore. L’unica via d’uscita è cercare l’aiuto della supersoldatessa Rita Vrataski (cioè la Blunt).

Tom Cruise, attore: “ Cage è un personaggio unico, un tipo di antieroe, all’inizio del film è terorizzato, un codardo divertente da interpretare”.

Emily Blunt, attrice:
“E’ cosi’ raro interpretare un personaggio femminile cosi’ potente come questo. In questo caso è pure una fidanzata, è lei che detta il tempo e che lo allena”.

Dopo Londra e Parigi Il lancio del film si conclude a New York ancora davanti ad un bagno di folla. Cruise si concede con generosità ai fan.

Tom Cruise, attore: “ 3 città in un giorno, un bel modo d’intrattenersi, divertente”.

Emily Blunt, attrice:
“Questa è stata un’idea di Tom. E’ quello che pensa lui. Ma alla fine è stata una corsa divertente”.

Anche in Italia il film è appena uscito.