ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, barricate a Donetsk. Filorussi pronti alla battaglia

Lettura in corso:

Ucraina, barricate a Donetsk. Filorussi pronti alla battaglia

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli abitanti di Donetsk preparano le barricate. L’esercito di Kiev è alle porte della città ribelle. Il capoluogo dell’est filo-russo dell’Ucraina è assediato, ma gli indipendentisti non intendono arrendersi, anche se la tensione aumenta con l’avvicinarsi delle truppe regolari, che avrebbero già riconquistato l’aereoporto.

In serata, una bomba è esplosa sulla linea ferroviaria del Donbass, la regione di Donetsk e Lugansk.

“Questa è la nostra terra e noi la stiamo proteggendo. Questa è la nostra città. Siamo sotto assedio, ma non c‘è ragione di avere paura” afferma una giovane donna filorussa.

Qui sta per iniziare una battaglia e arriva una macchina della polizia a controllare. Una presenza quasi surreale, di una normalità che non esiste più. Una guerra non è certo un problema di ordine pubblico.

“Sfortunatamente la polizia non ha molte informazioni sui combattimenti – dice il capo della polizia locale Yuri Sednev – Si figuri che ci dobbiamo rivolgere ai civili per capire cosa succede”.

Le associazioni russe per la difesa dei diritti umani hanno invocato la creazione di corridoi umanitari per Donetsk. In modo da poter evacuare bambini, donne e anziani se la situazione dovesse ulteriormente precipitare. Il Cremlino, invece, ha chiesto la fine immediata delle violenze.