ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Multe, incuria, calcoli errati: settimana nera per le imprese

Lettura in corso:

Multe, incuria, calcoli errati: settimana nera per le imprese

Dimensioni di testo Aa Aa

Tempi duri per le imprese da un capo all’altro del mondo. Credit Suisse è il più grande istituto di credito degli ultimi vent’anni a dichiararsi colpevole di fronte alle autorità statunitensi. Aver aiutato ricchi americani a evadere il fisco costerà alla banca svizzera una multa da 2,5 miliardi di dollari.

Anche l’economia digitale non sembra immune ai problemi. Il garante italiano della concorrenza dice di aver aperto un’inchiesta su TripAdvisor per presunte pratiche scorrette. Il sito di recensioni turistiche non starebbe facendo abbastanza per combattere i commenti finti che colpiscono gli esercenti.

Ma i guai possono arrivare anche da un semplice errore di calcolo. Qualcosa è davvero andato storto in Francia, dove gli operatori ferroviari hanno ammesso di aver comprato centinaia di treni che, in pratica, nelle stazioni non ci entrano.

Infine, McDonald’s è finito sotto i riflettori dopo le crescenti proteste dei dipendenti a causa dei bassi salari.

Le principali notizie economiche e finanziarie della settimana in quest’ultima edizione di Business Weekly.