ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Forum di S. Pietroburgo. Putin a Kiev: ridateci i soldi del gas

Lettura in corso:

Forum di S. Pietroburgo. Putin a Kiev: ridateci i soldi del gas

Dimensioni di testo Aa Aa

La Davos russa, il forum economico internazionale in corso a San Pietroburgo, è quest’anno un test per l’economia di Mosca, che è alle prese con un rallentamento della crescita e con le sanzioni imposte dall’Occidente per via della crisi ucraina.

Ma il presidente Vladimir Putin ha mostrato agli attori economici presenti il volto di chi sa di star superando brillantemente la prova. Intanto perché le sanzioni, dice Putin, rischiano di fare male sopratutto a chi le ha decise:

“La Russia ha sempre apprezzato la propria reputazione di affidabilità come fornitore di energia per l’Europa. I rischi che si stanno presentando in questo momento non sono imputabili a noi. Dobbiamo dire chiaramente che, se c‘è qualcuno da biasimare, questi è il paese di transito, ossia l’Ucraina.

L’Ucraina sta abusando del proprio status di territorio di transito del gas destinato all’Europa.

Come sapete, l’anno scorso abbiamo concesso a Kiev un enorme prestito, di 3 miliardi di dollari, e per quest’anno abbiamo acconsentito a uno sconto. Adesso chiediamo: dove sono finiti i nostri soldi? Come sono stati spesi i miliardi che abbiamo concesso a sostegno dell’Ucraina?
In termini assoluti, abbiamo fornito gratuitamente a questo paese 10 miliardi di metri cubi di gas. È la stessa quantità che vendiamo ogni anno alla Polonia.
Chi di voi avrebbe fornito una tale quantità di merce gratuitamente e per così tanto tempo?”

In precedenza, discutendo con gli investitori, il capo del Cremlino aveva affermato che in Ucraina è in atto una vera e propria guerra civile e che il problema, per la Russia, è la possibile cooptazione di Kiev nel girone della Nato.